Serie A, la Lazio torna a vincere

Serie A

Serie A, la Lazio è tornata in ottima forma ed ha ricominciato a dare il meglio di sè in campo segnando e vincendo meritatamente. Ottime prestazione delle quali il ct dei biancocelesti, Simone Inzaghi non può che essere super fiero ed infatti subito dopo il match contro la Spal all’Olimpico dichiara: “Abbiamo fatto una buona partita contro una buona squadra, abbiamo reagito nel migliore dei modi“. E poi ancora “Venivamo da tre vittorie consecutive, sapevamo che dovevamo riscattarci, sono stati bravi i ragazzi a preparare la partita in settimana”. Mentre per quanto riguarda la formazione di Semplici, ha scelto di puntare sulla posizione d’attacco Caicedo-Immobile affermando: “Ho la fortuna di avere quattro attaccanti più il giovane Rossi, di volta in volta devo scegliere, Caicedo e Immobile sono stati bravissimi. Poi Correa quando è entrato è stato sfortunato nella conclusione finale, il gruppo mi ha dato tanto in questi anni, i ragazzi si allenano sempre nel modo giusto”.

Insomma i complimenti non sono stati risparmiati se non quando è stato toccato probabilmente il tasto sbagliato ovvero l’argomento Milinkovic-Savic: “Mi aspetto quantità e qualità non solo da lui, ma da tutta la squadra. L’anno scorso ha fatto 13-14 gol e ci ha abituato fin troppo bene, ma sta migliorando. Giusto nel finale mettere Berisha, che si sta comportando bene”.

Serie A, Immobile come Inzaghi: “Abbiamo reagito alla grande”

Serie A, fortunatamente sono sulla stessa lunghezza d’onda Immobile ed il suo ct Simone Inzaghi, proprio il protagonista della gara con una doppietta ha dichiarato: “Bisognava reagire alla grande dopo la brutta prestazione con l’Inter e l’abbiamo fatto alla grande. Sono felice per i due gol, sono arrivati in un momento in cui la squadra ne aveva bisogno. Nel secondo tempo si sono aperti gli spazi, è giusto che Berisha e Correa abbiano cercato la giocata personale. Troppe critiche dopo la sconfitta con l’Inter? Noi le accettiamo, non siamo scesi in campo da Lazio, però oggi abbiamo dato un segnale di maturità”.

Immobile ha dato il meglio di sè sotto gli occhi di Mancini, una grandissima responsabilità e probabilmente anche rivincita dato che Mancini lo ha escluso nelle ultime partite dalla Nazionale senza una vera e propria motivazione. Una grande perdita per la squadra, ma Immobile commenta con molta serenità mista alla voglia di rimonta “Mi ha sempre chiamato tranne quando sono stato infortunato, poi ci sono delle scelte da fare e il mister ha scelto un altro. Vedremo la prossima volta, mi farò trovare ancora più carico“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *