Serie A 2018: la Juve vince lo scudetto ed entra nella storia

Serie A 2018

Serie A 2018: settimo scudetto consecutivo per la Juve, è record

La Juventus chiude il campionato di Serie A 2018 con una giornata d’anticipo vincendo il suo settimo scudetto consecutivo, tra l’altro dopo essersi aggiudicata la sua quarta Coppa Italia consecutiva.

Serie A 2018: Juventus, la strada verso il settimo scudetto consecutivo

Mai come quest’anno la cavalcata verso la vittoria non è stata poi così semplice. Tra le mille polemiche, le botte d’arresto, le batoste che hanno atterrato il morale della squadra e tutto il resto, questa settima vittoria in Serie A 2018, questo settimo scudetto consecutivo per la Juventus ha un sapore anche più dolce. Da una parte, quest’anno la vittoria è stata un po’ più complicata, forse anche perché appesantita dalle aspettative in Champions, che hanno tenuto banco in casa bianconera fino ad aprile: la Juve è caduta qualche volta, verso la metà del campionato ha incominciato a sembrare più affannata, e alla fine si è ripresa, ma siamo onesti, non è nella sua forma migliore neanche oggi. Dall’altra, è pur vero che il campionato di Serie A 2018 poteva dirsi concluso già da diverse settimane, ovvero, dopo la vittoria della Juventus contro la Sampdoria e il pareggio del Napoli a Milano.

Altrettanto vero è che, sebbene non sia stata al suo meglio, in questo campionato di Serie A 2018, la Juve ha dimostrato di non fermarsi davanti a niente e di essere sempre pronta a migliorarsi, tant’è che i punti accumulati quest’anno sono anche più dell’ano scorso: i bianconeri hanno totalizzato circa il 95% dei punti disponibili nel campionato di Serie A 2018.

Serie A 2018: la Juve dei record

È un’annata storica per la Juve, che si aggiudica il suo 34esimo scudetto, il settimo consecutivo, entrando di diritto nella storia del calcio. Persino il Bayern Monaco, eterno sovrano della Bundesliga, si ferma a una vittoria in meno della Juventus. Per arrivare a 7 titoli consecutivi in Europa bisogna andare a spulciare gli annali dei campionati dell’Est, in particolare Bulgaria, Croazia, Grecia, Bielorussia, ma lì le cose sono più complicate: i campionati sono nettamente spaccati per via di una forte discrepanza tra le possibilità di un gruppo di squadre e dell’altro. L’Italia in realtà non è messa tanto male a livello di competitività in Serie A, anzi, bisogna ringraziare il Napoli che ha resistito finora, poiché gli altri principali campionati europei sono chiusi già da un po’, mentre la Serie A 2018 ha offerto uno spettacolo più avvincente. Alla fine però vince la migliore, vince le Juve dei record.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *