Calciomercato Milan, gli ostacoli per Theo Hernandez

Calciomercato Milan

Calciomercato Milan

Calciomercato Milan, da settimane ormai circolano notizie che hanno a che fare con l’interesse e la propensione del Psg verso Theo Hernandez, esterno sinistro del Milan. La squadra secondo voci di corridoio non ha alcuna intenzione di mollare. Il calciatore è stato escluso come qualcun altro dalla lista del commissario della Francia, Didier Deschamps, per Euro 2020.

La decisione non è stata condivisa nè compresa dai più vista la grande stagione disputata indossando la maglia del Milan. Il selezionatore transalpino ha dimostrato di non voler contare, in alcuna occasione, sul 23enne. Eppure il calciomercato punta su di lui e molte squadre vorrebbero chiamarlo a sé, tra queste per l’appunto la squadra francese, il Paris Saint-Germain che non lo perde d’occhio. E dopo l’arrivo sulla fascia opposta di Achraf Hakimi, arrivato dall’Inter per la somma interessante di ben 60 milioni di euro si prosegue sempre per la stessa strada. Eppure sembrerebbero esserci diversi ostacoli sulla strada di questa trattativa pronti a creare non pochi problemi.

Gli ostacoli sul percorso di Hernandez

Il primo ostacolo arriva direttamente dall’entourage del calciatore che non vuole fare scelte affrettate e vorrebbe che il calciatore portasse a termine l’esperienza con il Milan magari decidendo di interrompere più in la. Almeno per un anno secondo i suoi agenti Herdandez dovrebbe continuare ad indossare la maglia rossonera. Ovviamente la decisione è tra le mani del calciatore.

Il secondo ostacolo arriva invece dal club meneghino che vuole in tutti i modi trattenere Hernandez considerando anche la partecipazione alla prossima edizione della Champions League. In quest’occasione in calciatore potrebbe infatti fare la differenza e perderlo potrebbe rivelarsi un errore decisivo. Tutti possono cambiare idea e quindi ci si chiede se di fronte alla proposta di una cifra considerevole per ottenere il calciatore il Milan continuerebbe a non prendere in considerazione l’idea di separarsi dal francese. Molto probabilmente no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!