Tommaso Ghirardi condannato per il fallimento del Parma calcio

Tommaso Ghirardi

Tommaso Ghirardi

Brutte notizie per il Parma Calcio dove l’ex Presidente ha ricevuto una condanna per il fallimento della società. Infatti, Tommaso Ghirardi, ex proprietario e presidente della società sportiva ha ricevuto una condanna a 4 anni di reclusione per bancarotta fraudolenta e anche per altri reati patrimoniali relativi al fallimento del 2015 della società sportiva. Anche l’ex amministratore delegato Pietro Leonardi ha ricevuto una condanna a 6 anni, mentre Susanna Ghirardi e Giovanni Spinelli membri del Consiglio di Amministrazione hanno avuto una condanna penale a due e tre anni. Adesso è pronto già il ricorso in Appello sul fallimento della società sportiva che arrivò il 13 marzo del 2015.

La condanna di Tommaso Ghirardi

L’ex presidente Tommaso Ghirardi aveva già affrontato il processo per il fallimento della società che era arrivato mentre la squadra disputava la serie A. Il Parma Calcio aveva già una situazione economica molto difficile ma addirittura nei tre mesi prima aveva cambiato proprietà diverse volte. Nel mese di gennaio aveva ceduto la proprietà di un imprenditore albanese che poi si rese conto che la situazione era drammatica e quindi subito l’aveva rilasciata. Adesso questo venditore ha ricevuto l’assoluzione dai giudici. La società successivamente aveva iniziato un percorso di ripresa.

Il futuro della società

La società fu comprata da Giampietro Manenti del Mapi Group : è un imprenditore sloveno che la rilevò poco dopo il fallimento. Però poi successivamente sul caso intervenne la Guardia di Finanza che aveva arrestato l’uomo su un caso di riciclaggio molto più ampio. Adesso, nel futuro del Parma Calcio probabilmente c’è il Qatar. Infatti delle società del Medio Oriente attive nei settori alberghieri stanno decidendo di acquistare la società per disputare il campionato di Serie A calcistico italiano. È un’avventura che diventa molto appetibile e che potrebbe rivoluzionare la storia del Parma Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!