Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei robot aspirapolvere?

I robot aspirapolvere: innovazioni che ci semplificano la vita

Il concetto di domotica prende sempre più piede nelle nostre vite. Ognuno di noi sogna infatti di avere una casa sempre più “intelligente”, in grado cioè di semplificarci la vita. I ritmi frenetici che siamo costretti ad avere ci invogliano sempre più ad utilizzare nuove tecnologie che facciano il lavoro al posto nostro e che sostituiscano o quantomeno semplificano ciò che dovremmo fare noi.

I robot aspirapolvere sono un esempio di questo concetto. La pulizia del pavimento è infatti uno dei lavori che va eseguito quasi quotidianamente. Alcuni accolgono queste nuove tecnologie con una certa diffidenza, preferendo affidarsi a metodi più “tradizionali”, come una scopa o un aspirapolvere.

Non ci sono dubbi, però, che questi elettrodomestici, che sono sempre più presenti nelle vite delle persone, presentano alcuni vantaggi e comodità. Vediamo insieme quali sono.

Quali sono i vantaggi?

Innanzitutto, eseguono il lavoro al posto nostro. In pratica possiamo avviarlo e lasciarlo funzionare anche quando non siamo in casa. La possibilità di controllarlo a distanza mediante delle applicazioni facilmente scaricabili sul nostro smartphone o tablet è una gran bella comodità.

Immaginiamo infatti di stare per ritornare dalle ferie e di non voler trovare il pavimento coperto da un velo di polvere che inevitabilmente si posa dopo un’assenza così lunga. Possiamo pertanto avviare il nostro robottino con un semplice comando a distanza. Oppure pensiamo a quando veniamo a sapere con poco preavviso che verranno degli ospiti. Invece di lasciarci prendere dal panico per il timore di dover fare brutta figura, possiamo comandare a distanza la nostra aspirapolvere di svolgere il lavoro “sporco” per noi!

Le batterie dei modelli più recenti hanno una buona durata. Possono funzionare ininterrottamente anche per delle ore, e quando stanno per scaricarsi ritornano autonomamente al caricabatteria.

Alcuni modelli eseguono anche un leggero lavaggio del pavimento, lasciando pertanto a noi semplicemente il compito di eseguire una pulizia più approfondita.

Il miglior robot aspirapolvere deve senza dubbio rispondere ad alcune caratteristiche. Non deve essere eccessivamente grande o alto, in modo da raggiungere anche gli spazi più scomodi. Devono essere anche autonomi al massimo, riuscendo a salire sui tappeti o a scendere scale e a superare gradini.

I limiti di questo elettrodomestico sono legati proprio al fatto che non riescono ad effettuare una pulizia veramente approfondita, essendo impossibile per loro raggiungere alcune zone, come il di sotto dei mobili o gli angoli, zone nelle quali si accumula facilmente sporco e polvere.

Un altro svantaggio può essere rappresentato dal fatto che per farlo lavorare al meglio dobbiamo liberargli la strada. Se abbiamo infatti troppi ostacoli quali tavolini o tappeti troppo alti, esso tende a cambiare direzione ed a soffermarsi sulla pulizia in altre zone, trascurando quelle inaccessibili.

Possiamo pertanto dire che si tratta di un ottimo alleato che presenta vantaggi e comodità che non possiamo mettere in discussione, ma che non possiamo affidarci esclusivamente ad esso per tenere la nostra casa ben pulita. Fino a questo momento, infatti, una pulizia approfondita non può essere automatizzata ma necessita sempre della presenza di qualcuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App