Serie A, il grande ritorno di Dybala

Serie A

Serie A

Serie A sta per tornare in veste di protagonista con l’anticipo della quattordicesima giornata tra Cagliari e Salernitana. Sarà una delle partite più delicate perchè si giocherà per la salvezza aprendo un programma fitto che procederà per tutto il week-end a partire da domani quando si giocherà una delle quattro sfide. Il primo sarà il derby toscano delle 15 tra Empoli e Fiorentina. Tutti gli occhi saranno puntati sicuramente su Vlahovic e “Ferraris” tra Sampdoria e Verona. Tra le aspettative Quagliarella e Simeone che dovrebbero partire con la maglia da titolari.

Alle 18 poi si giocherà l’incontro più atteso tra la Juventus e l’Atalanta sul quale le aspettative sono veramente elevate ma i dubbi sono troppi. Allegri avrà quest’opportunità per rispondere alle cattiverie dopo la partita in Champions col Chelsea. E proprio in questo caso ritornerà il vecchio Dybala che potrà giocare sin dal primo minuto. Si ritroveranno insieme in campo anche Chiellini e Bernardeschi dopo gli infortuni che li hanno costretti a stare fermi e a non giocare per qualche incontro. Zapata è l’intoccabile che giocherà come sempre in attacco per Gasperini mentre per quanto riguarda Ilicic potrebbe dare un turno di riposo a Malinovskyi e Gosens.

Alcuni degli incontri di domani e domenica

Alle ore 20.45 sarà la volta dell’Inter di Simone Inzaghi, in trasferta di Venezia. Qui ci sono Dzeko e Lautaro pronti a correre verso la conferma, Dumfries, Dimarco e Vidal potrebbero invece prendere il posto di Darmian, Perisic e Barella. Si passa alla giornata di domenica con Udinese-Genoa che si giocherà alle ore 12.30, poi ci sarà Spezia-Bologna esubito dopo Milan-Sassuolo.

Qui Maignan e Tomori potrebbero tornare fra i disponibili in campo, Leao e Ibrahimovic potrebbero tornare ad indossare la maglia da titolari ma senza certezza alcuna. Per ultima si giocherà la partita Roma-Torino alle ore 18 con il posticipo tra Napoli e Lazio. Pronto a tornare Immobile contro Mertens e Petagna, che insieme dovrebbero prendere il posto di Osimhen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You may have missed