Serie A, il calcio è ufficialmente in ginocchio

Serie A

Serie A

Serie A, il calcio in ginocchio. L’anno di chiusura degli stadi e la riduzione degli sponsor hanno portato dritti ad una crisi. I ricavi dei club di Serie A sono diminuiti del -18% questo significa che mancano 443 milioni di euro. La Serie A, si distingue per gli stipendi ed oggi è stata costretta ad una notevole riduzione delle spese salariali. Il mercato del calcio europeo ha subito una contrazione del -13% durante la stagione calcistica del 2019/20. In questo periodo i ricavi complessivi sono diminuiti di -3,7 miliardi di euro, con un calo vertiginoso che ricorda tempi andati, 2008/2009.

La Bundesliga tedesca ha registrato un calo tutto sommato più limitato si tratta del -4%, quindi di una perdita di 137 milioni di euro perchè la stagione è stata completata prima della fine dell’anno fiscale. I ricavi generati si aggirano intorno a 3,2 miliardi di euro superando la Liga con 3,1 miliardi di euro classificatosi come secondo campionato di calcio più redditizio nel biennio 2019/20. Secondo le previsioni la Liga tornerà ad essere la seconda lega con maggiori entrate nel 2020/21.

L’Italia è stata la più colpita

La Serie A italiana, che ha ricavi che si aggirano intorno a 2,1 miliardi di euro e la Ligue 1 francese con ricavi per 1,6 miliardi di euro completano i 15,1 miliardi di euro di ricavi ottenuti nel corso dell’ultimo anno dai big five europei con una notevole diminuzione del -18%. Il nostro Paese è stato uno dei primi in Europa ad essere colpito dalla pandemia di COVID-19, di conseguenza il campionato è stato interrotto il 9 marzo 2020. Questi sono stati i risultati.

Poi si è verificato il ritorno al calcio a porte chiuse il 20 giugno 2020 e anche questo ha comportato un calo di 50 milioni di euro. Tutto questo ha portato una perdita operativa importante da 17 a 274 milioni di euro, il peggior risultato mai toccato dal 2002. Le maggiori perdite arrivano da Milan e AS Roma che rappresentano i due terzi dell’importo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!