Europa League, la Roma ha raggiunto il suo obiettivo

Europa League

Europa League, i granata di Mazzarri hanno perso con un punteggio di 4 a 1 al Castellani, in questo modo hanno compromesso però seriamente la corsa al quinto posto. La Roma ad ogni modo secondo i punteggi ottenuti è riuscita a piazzarsi piuttosto bene in classifica con gli scontri diretti nonostante non si sia proprio comportata benissimo in campo. In qualche modo però è riuscita a piazzarsi davanti ai granata e adesso si attende la sfida del Milan e quella della Lazio. Questi ultimi dovrebbero ancora avere la possibilità di finire il campionato in un’ottima posizione.

In qualunque caso comunque la Roma accederebbe da settima all’Europa League, iniziando dai preliminari. Quindi se da una parte il team riesce a salvarsi, dall’altra parte esce completamente di scena da qualunque lotta, anche da quella per la Champions League. La squadra passa dal 2-0 alla Juve all’incontro contro il Sassuolo completamente privo di senso. Tiri sprecati, tutto il team completamente spento, stanco, nessuno dei calciatori ha dato, nemmeno il minimo. La Roma purtroppo per tutto l’anno ha seguito questo andazzo, alti e bassi, adesso Claudio Ranieri dovrà soltanto pilotare la squadra nella speranza di rialzarsi anche se ormai è rimasto davvero poco.

Europa League, pochi passi ancora per la rivoluzione

Europa League, l’ultimo passo è l’incontro con il Parma, nell’aria però c’è tanta tristezza per l’addio di De Rossi. Sono tutti molto dispiaciuti per l’abbandono del ragazzo, non c’è molto altro da fare però. Commozione, rimpianti, ma allo stesso tempo tanta consapevolezza, nell’aria c’è davvero un pò tutto. La consapevolezza però è tanto importante, perchè tutti sanno di non aver dato il massimo, sono tutti consapevoli del fatto che ognuno di loro avrebbe potuto fare davvero molto di più. Eppure le cose si sono svolte diversamente. Come comportarsi adesso?

I grandi che stanno dietro il team, quindi allenatore e tecnici stanno già pensando a come agire per far sì che le cose si sistemino e vadano per il verso giusto almeno per la prossima stagione. Arrivare alla fine della stagione e classificarsi bene per il rotto della cuffia non è un grande obiettivo. Per questo motivo non rimane che mettere in atto una serie di rivoluzioni che possano cambiare la situazione e per poterlo fare sarà necessario ripartire dalla panchina. Saranno fatti diversi cambi, probabilmente anche acquisti entro il prossimo calciomercato. I tifosi però ci sperano poco dato che si tratta sempre di un cambiare tutto per non cambiare nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App