Mondiali 2018: dall’Argentina alla Germania, le grandi stentano

Mondiali 2018

Mondiali 2018: bilancio dei gironi dal Gruppo D al Gruppo F

In un articolo precedente abbiamo fatto un breve e conciso bilancio sui gironi A-C dei Mondiali 2018, ora proseguiamo coi gruppi D-F in attesa delle restanti prime giornate.

Mondiali 2018: Gruppo D, Argentina opaca

Si potrebbe dire che l’Argentina vince facile nel Gruppo D dei Mondiali 2018, perché dall’altra parte ci sono Islanda, Nigeria e Croazia. Ma la Nazionale di Messi ci ha già sorpresi tutti pareggiando con l’Islanda, e ha ancora da affrontare, nella seconda giornata dei Mondiali 2018 per il Gruppo D, la Croazia, che tra l’altro è considerata una delle favorite, proprio assieme all’Argentina. Dunque nulla è ancora dato per scontato, anche se il fanalino di coda Nigeria dovrà lottare non poco … i posti agli ottavi sono solo due, dopotutto.

Mondiali 2018: Gruppo E, Brasile in difficoltà

C’è una cosa che si può dire per certo dei Mondiali 2018: sono ricchi di sorprese. Insomma, partiamo sempre con dei presupposti che siamo pressoché certi che si avvereranno, ma poi vengono smentiti … eravamo sicuri che l’Argentina non avrebbe avuto problemi con la “piccola” Islanda, eppure ha pareggiato, di fatto compromettendo la qualificazione agli ottavi, o quantomeno rendendola più complicata. Allo stesso modo, l’altra favorita dei Mondiali 2018, il Brasile, è uscita dalla sua prima partita, contro la Svizzera, con un 1 a 1 che ha sorpreso tutti. Dall’altro lato la Serbia batteva il Costarica 1 a 0, aggiudicandosi la testa della classifica del Gruppo E, almeno per adesso. Per ulteriori sviluppi si attende la seconda giornata, che vedrà il Brasile contro il Costarica, la Serbia contro la Svizzera di Lichtsteiner.

Mondiali 2018: Gruppo F, Germania sorpresa dal muro del Messico

Ancora non si è neanche conclusa la prima giornata del Gruppo F dei Mondiali 2018, che già questo girone fa parlare di sé. Svezia e Corea del Sud devono infatti ancora giocare, ma i tedeschi sono già rimasti scottati dalla sconfitta per 1 a 0 contro il Messico. Si direbbe che questo sia il Mondiale delle piccole. O forse sono le grandi ad aver un po’ sottovalutato le loro “piccole” avversarie.

Intanto ecco le probabili formazioni di Svezia-Corea del Sud (18 giugno ore 14):

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Ekdal, Larsson, Forsberg; Berg, Toivonen;

Corea del Sud (3-4-1-2): Seung-Gyu; Young-Sun, Ban-Suk, Min-Woo; Lee-Yong, Jung, Sung-Yeung, Jo-Hoo; Jae-Sung; Heung-Min, Hwang;

La Svezia è al suo primo Mondiale senza Ibrahimovic, ma Andersson confida che lo stesso 4-4-2 che ha lasciato l’Italia fuori dalla porta dei Mondiali 2018 dovrebbe bastare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App
error: Content is protected !!