Serie A, il resoconto del fine settimana

Serie A

Serie A

Serie A, dopo il week end adesso il Napoli non può più nascondersi. Il percorso della squadra è stato netto ed interessante. Luciano Spalletti insieme alla sua squadra ha fatto un bel salto di qualità arrivando ad essere oggi una delle migliori tra tutte dopo aver mancato la qualificazione in Champions League lo scorso anno. Pioli oggi può godersi serenamente il percorso di crescita dei suoi giovani trovandosi davanti ad un gruppo più forte delle avversità. Ibra e Giroud hanno trascorso le ultime settimane sempre ai box mentre Tonali e Leao hanno vissuto il campo in qualità di protagonisti.

L’ex Brescia è ormai proprietario del centrocampo del Milan tanto da essere considerato uno degli uomini chiave che ha tanto da imparare, deve crescere e nonostante questo è decisivo e senza di lui non si può proprio pensare di giocare. Deve migliorare per essere continuo perchè il suo stile di gioco non permette di pensare a lui come un giocatore costante, il suo stile di gioco è infatti altalenante, per il resto c’è ben poco di cui lamentarsi.

Tra festeggiamenti e delusioni si cerca di rialzarsi e migliorare la classifica

Possono festeggiare anche Inter e Roma al momento alla ricerca del giusto equilibrio, non hanno problemi in attacco ma li hanno per quanto riguarda la fase difensiva e anche qui per la continuità. Il team di Inzaghi va spesso sotto nel punteggio e in alcuni incontri come quelli contro Fiorentina, Atalanta e Sassuolo ha subito tantissimo l’iniziativa e la pressione degli avversari. per quanto riguarda la Roma invece la mano di Mourinho si vede già perchè sta plasmando il team a sua immagine e somiglianza.

Le due sconfitte contro Verona e Lazio sono piccoli incidenti di percorso che torneranno utili nel percorso di crescita. La Juventus è in risalita, dopo 3 successi arrivati uno dopo l’altro, Allegri prova in tutti i modi a raddrizzare la classifica diventata ormai imbarazzante. Avrà tanti problemi da risolvere ma con la giusta grinta riuscirà a portare a casa ottimi risultati. Il Napoli dista parecchio, è lontano ben 10 punti, ma c’è tempo per recuperare commettendo meno errori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!