Vivere (bene) con le scommesse sportive: il mondo dei professionisti

Scommesse sportive: bastano queste due parole per accendere la luce negli occhi di molti appassionati del gioco. Nascono per permettere agli sportivi, o comunque agli appassionati, di passare da semplici spettatori a entrare a far parte del gioco scommettendo sulla propria squadra o sportivo preferito. Il mondo delle scommesse negli anni ha subito diverse trasformazioni passando da un mondo esclusivo e per pochi, ad essere un mondo aperto a chiunque decida di puntare su un qualsiasi evento sportivo.

Indubbiamente l’obbiettivo di un qualsiasi giocatore è quello di portarsi a casa la vincita, indovinando l’esito finale o parziale della gara. Le scommesse inizialmente erano considerate un vero e proprio divertimento, un modo per passare il tempo e, perché no, portarsi a casa un moderato gruzzoletto. Negli anni però come ogni cosa, anche il mondo delle scommesse è cambiato passando da un semplice gioco alla possibilità di divenire una vera e propria professione.

L’Italia, pur non essendo conosciuta come paese dove si fanno grandi scommesse, negli ultimi anni ha visto questo settore arrivare ad avere una crescita davvero importante, fatturando anche diversi miliardi l’anno. Questo perché, grazie all’avvento di Internet, oggi un semplice scommettitore può fare del gioco un vero e proprio lavoro arrivando a fatturare anche importanti somme di denaro.

Come sono cambiate le scommesse dall’avvento di Internet

L’avvento di di Internet ha cambiato e addirittura rivoluzionato alcuni settori e tra questi anche il mondo delle scommesse online. Una volta per poter scommettere e sperare di avere una vincita, si doveva azzeccare il risultato esatto di almeno 13 eventi sportivi, con la famosa schedina. Oggi, grazie alla possibilità di poter scommettere online, il giocatore ha la possibilità di scegliere su quali eventi scommettere senza che ci siano limitazioni di giocate minime o massime.

Da semplice giocatore a professionista delle scommesse

Questo passaggio in un primo momento può sembrare assai semplice da compiere ma non è affatto così, se ci fermiamo a pensare ad alcuni fattori fondamentali che un professionista deve tenere presenti quando decide di passare da semplice giocatore a professionista.

Uno dei primi fattori da tenere in considerazione è senza dubbio l’ammontare di denaro che si andrà a investire nel gioco. Considerando le scommesse come una vera e propria attività lavorativa, questa inizialmente avrà bisogno di investimenti che il giocatore professionista dovrà fare in modo da poter capire quali strategie applicare e soprattutto su quali eventi scommettere più di frequente. Questa fase può essere considerata come la fase iniziale di una start up, dove si investe del denaro per capire e studiare quali strategie applicare, in quale fetta di mercato andare a posizionarsi, la possibile concorrenza e infine il tipo di pubblico al quale rivolgere la propria offerta.

Un secondo punto da tenere in considerazione è il tempo dedicato al gioco. Il professionista, a differenza di un giocatore occasionale, dovrà investire un ammontare di tempo maggiore nel gioco. Tempo che senza dubbio dovrà andare a togliere dalle proprie attività quotidiane. Perché serve tempo? In apparenza fare una scommessa sembra un’operazione che richiede al massimo un paio di minuti; non è così se la consideriamo dal punto di vista di un pro. Si passa molto tempo a pianificare le proprie giocate prima di prendere la decisione di giocare. Se per esempio la giocata riguarda il calcio, il professionista terrà conto di fattori come la forma della squadra, gli ultimi risultati, la posizione in classifica, i giocatori infortunati o espulsi; senza dimenticarsi di valutare anche la squadra avversaria. Capiamo quindi che al giocatore professionista servirà molto più tempo per poter fare una giocata, perché da essa dipenderà l’andamento della sua attività che è passata da essere un semplice gioco ad un vero e proprio lavoro.

Un terzo fattore, il più importante forse è la possibilità di perdite. Come per ogni attività, la possibilità di perdite e fallimento è sempre dietro l’angolo. Un giocatore professionista quando decide di fare delle scommesse la propria attività lavorativa, diventa a tutti gli effetti un vero e proprio imprenditore. Come ogni imprenditore che decide di lanciare la sua attività il rischio di fallimento è sempre presente: c’è da dire, però, che un professionista ben preparato può arrivare a guadagnare ingenti somme di denaro trasformando completamente la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App