Serie A, nella classifica dei migliori dribblatori grandi nomi assenti

Serie a

Serie A, le giornate del campionato continuano a stupire sia in positivo che in negativo, contratti terminati, addii, nuovi inizi, acquisti, delusioni e sorprese, tra queste l’assenza da qualsiasi classifica di grandi nomi come Cristiano Ronaldo, Insigne, Icardi, Higuain ed Immobile.

Una delle ultime classifiche che sono state rilasciate sui vari social, in primis su Twitter, sbucano fuori personalità poco conosciute e addirittura nuovi nomi come Luigi Sepe, Joao Cancelo, Leonardo Bonucci, Alex Sandro, Miralem Pjanic, Allan, Marcelo Brozovic, Suso, Krzysztof Piatek e Dries Mertens che secondo pareri tecnici sono i calciatori migliori fino a questo momento e che potrebbero dare una scossa al prossimo campionato con una formazione top.

Serie A e la classifica dei  migliori dribblatori del 2018: Correa, Biraghi, De Paul, Chiesa e Cancelo

Serie A, non solo attaccanti, ma anche terzini, non solo vecchi giocatori ma anche new entry, azioni che probabilmente nessuno si aspettava e che invece sono state messe in campo. Questo è ciò che ha permesso a Correa, Biraghi, De Paul, Chiesa ed infine Cancelo di rientrare nella top five dei migliori dribblatori delle 12 partite del campionato di Serie A che si è svolto fino al momento.

  1. Correa: giovane attaccante del Lazio, un argentino che in pochissimi spezzoni di partita (undici) ha dimostrato di saperci totalizzando ben 24 dribbling.
  2. Biraghi: nonostante il suo ruolo sia terzino sinistro della Fiorentina, in 12 presenze su 12 durante il campionato, è riuscito a segnare un gol, fare due assist e totalizzare 26 dribbling. Insomma risultati più che perfetti per essere un terzino, molti tecnici e non solo (anche sui social si parla benissimo di lui) sono rimasti sorpresi ed affascinati dal suo gioco.
  3. De Paul: un grande talento che indossa la maglia numero 10 dell’Udinese, un classe 94, che oggi rientra ufficialmente e con tanto merito nella classifica dei migliori calciatori ad altissimo livello. Durante gli incontri ci ha fatto vedere grandi cose come i 26 tentativi di dribbling andati più che bene, con l’aggiunta di 5 gol e tre assist.
  4. Chiesa: è un esterno offensivo della Fiorentina, con ottime qualità che qualsiasi calciatore vorrebbe possedere, stiamo parlando di tecnica, corsa, agilità, quantità e qualità che il giocatore è riuscito ad ottenere con non pochi sforzi, allenamenti, tanti sacrifici nel corso degli anni. Tutto questo però lo ha ripagato avendo portato a casa grandi soddisfazioni con 2 gol, 5 assist e ben 28 dribbling in soli 1032 minuti di gioco.
  5. Cancelo: ultimo assolutamente non per merito infatti è in vetta alla graduatoria con 28 dribbling in 831 minuti,  esterno della Juventus, 12 giornate in campionato giocate con grande educazione, rispetto, gioco di qualità e tecnica. L’acquisto migliore, probabilmente uno dei più contesi del prossimo Calciomercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App