Qualificazioni mondiali 2018: che spettacolo la selezione carioca

qualificazioni mondiali 2018

Le qualificazioni mondiali 2018 sono in grado di offrire uno spettacolo non inferiore alla fase ad eliminazione di questa importante manifestazione.

Le partite delle qualificazioni mondiali 2018 di questa notte sono state avvincenti ma non poteva essere diversamente perché in campo sono scese le stelle del calcio mondiale come Higuain, Messi, Di Maria, Mascherano, Aguero, Biglia, Cavani, Allison, Neymar, Alves per evocare quelli più facilmente riconoscibili dai tifosi italiani visto che quasi tutti giocano in Italia o in squadre europee molto importanti. L’unica eccezione è Paulinho che dal Corinthias è passato al Tottenham per poi volare in Cina al Guangzhou.

La partita più bella giocata ieri valevole per le qualificazioni mondiali 2018 è stata quella che ha visto contrapporsi l’Uruguay di Cavani ad un Brasile super stellato con Allison, Neymar, Alves, Coutinho, Dani Alves, Miranda, Casemiro e Paulinho. Sicuramente una partita abbastanza sbilanciata anche se è Edinson Cavani per l’Uruguay ad aprire le marcature grazie ad un fallo commesso dal portiere carioca Allison. Di qui in poi è Paulinho a dilagare portando il risultato in parità al diciottesimo grazie ad un ottimo passaggio di Neymar ed al cinquantunesimo arriva la doppietta personale. Cavani sembra essere l’unico a crederci ed al  sessantaduesimo costringe Allison a superarsi parando uno splendido tiro. Al settantreesimo minuto Neymar timbra la partita con la rete del 3:1 e la partita quasi si anestetizza fino al secondo minuto del recupero quando Paulinho segna la rete della tripletta. Mentre il Brasile vinceva in modo chiaro l’Argentina vinceva con una rete segnata su rigore da Messi ed una rete annulata al cileno Jose Fuenzalida. Per il resto niente tranne alcune intuizioni interessanti dell’argentino Di Maria e due reti sprecate da Aguero prima e Otemendi dopo con una prestazione incolore dello juventino Higuain.

Le partite delle qualificazioni mondiali 2018 sono partite ieri con le squadre asiatiche che hanno visto trionfare il Giappone per due reti a zero contro gli Emirati Arabi Uniti, vincere di misura una Cina calcistica sempre più interessante contro la Corea del Sud ed un pareggio senza gloria né infamia dell’Australia contro l’Iraq. Da tenere in gran conto c’è anche il convincente risultato dell’Arabia Saudita che ha battuto la Thailandia per tre a zero e l’Iran che ha battuto il Qatar di misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!