Milan, Diego Lopez prenderà 2,5 Milioni più bonus

Negli ultimi anni, il Milan ha sempre avuto dei problemi in difesa e a porta. Con l’arrivo di Alex, la società si è rafforzata ma il vero colpaccio è Diego Lopez che Galliani è riuscito ad ottenere dal Real Madrid.

Ma gli agenti del portiere arrivati a Forte dei Marmi decidono di rinviare il ritorno in Spagna: è il segnale che la strada è quella giusta. La fumata bianca arriva a mezzogiorno chiudendo la porta a Liverpool e Arsenal: «È fatta al 99%», è stato il semi annuncio di Galliani. Si tratta di un altro «parametro zero» perché il Real Madrid ha concesso al titolare degli ultimi 18 mesi dipartire senza ostacoli dopo l’arrivo di Keylor Navas.

Il vero ostacolo è stato la richiesta economica del giocatore: 4 milioni di euro per tre anni. Si chiude con un accordo più lungo (fino al 2018) ma alla cifra proposta dal Diavolo, 2,5 milioni più bonus. Dunque arriva un numero 1 da 20 milioni (lordi) per provare a risolvere il problema della porta: Agazzi non ha convinto, Gabriel deve fare esperienza, Abbiati resta come secondo. E il primo a sapere dell’affare è proprio il senatore dei pali rossoneri. Mandanda,Marchetti, Ochoa e Reina erano state le altre opzioni vere o verosimili chiacchierate tra i 45 nomi affiancati in quest’estate al Diavolo, mentre il lungo accordo sembra cancellare il piano per arrivare a Perin tra dodici mesi. Bisognerà trovare ora una sistemazione per almeno uno tra Agazzi – c’è il Sassuolo che cerca un vice-Pegolo – e Gabriel, destinato ad andare a maturare in un club minore.

Trentatré anni a novembre, Diego Lopez è tornato dal Siviglia al Real Madrid – dove era cresciuto – a gennaio 2013. A volerlo era stato José Mourinho, deciso a panchinare Casillas. Un’eresia, ma perseguita anche da Carlo Ancelotti che ha relegato il capitano della nazionale spagnola alla sola Champions League (dove ha rischiato di rovinare tutto in finale con una papera). «Sono molto contento, oggi mi godo la giornata», è stato il primo commento di Pippo Inzaghi per l’acquisto da «Special one», «il Milan sta facendo le cose al meglio, e io mi auguro di fare bene insieme alla squadra. Quanto è importante l’arrivo di Diego Lopez? Molto, è un portiere di esperienza, va a migliorare la nostra rosa». L’allarme lanciato dal tecnico durante la tournée non è rimasto dunque inascoltato. Ma non basta.

«Cambiano gli obiettivi? Questo lo dirà solo il campo, noi dobbiamo continuare a lavorare ed essere pronti per il 31 agosto», dice prudente il tecnico, «il regalo di Ferragosto è Taarabt? Adesso vediamo…». Il marocchino sembra vicinissimo al ritorno a Milano dopo due mesi di tira e molla: il prezzo fatto dalQpr potrebbe scendere fino a 3-4 milioni. Poi toccherà al centrocampo: per la stessa cifra può arrivare Dzemaili dal Napoli, alternativa (o sostituto in caso di affondo del Manchester United) a Nigel De Jong e non solo. Dopo Alex, Menez e Armero, altri tre per rifare il Milan: l’estate rossonera si fa calda .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Live Score & Live Score App