Top e flop acquisti del calciomercato dopo 3 mesi di serie A

Dopo i primi 3 mesi di campionato, la serie A, disponibile su fantabettiamo, inizia a plasmarsi e trasformarsi in vari campionati interni per le 4 lotte principali: la vittoria finale, la qualificazione Champions League, la qualificazione all’Europa League e la “larga” lotta, almeno per il momento, per non retrocedere. Il campionato serie A Tim 2018/2019 è aumentato significativamente sia in prestigio che per interesse e questo anche grazie ai tanti innesti dei professionisti del calcio sia a livello dirigenziale che di calciatori veri e propri, durante la sessione estiva dell’ultimo calciomercato che ha portato in Italia uno dei due giocatori più forti del pianeta. Ma chi sono, tenendo conto di aspettative, ingaggio, costo, i top e i flop degli acquisti dell’ultima sessione di calciomercato dopo i primi 3 mesi di serie A? Vediamolo in questa analisi con le squadre che stanno dominando la serie A.

Top e Flop Juventus

Il Top del Top è stato certamente l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Anche se con un avvio difficile e pieno di aspettative in ogni minuto di ogni singolo match, dopo 3 mesi, si inizia a percepire la decisività di un campione che ha portato risultati utili alla Juventus in situazioni e in match che non avrebbero previsto la vittoria dei bianconeri senza l’ausilio del fuoriclasse portoghese. Il flop, almeno per il tempo di gioco e per la sfortuna per i motivi personali va a Emre Can, un giocatore che andava ad affollare di ancor più qualità uno dei centrocampi più forti degli ultimi anni insieme a Khedira, Pjanic, Matuidi, Bernardeschi, Bentancur ma purtroppo solo una manciata di minuti per il turco nei primi 3 mesi della stagione 2018/2019. Il pensiero reale è che possa presto recuperare le sue condizioni ottimali e per le aspettative ovviamente non tutto è perduto.

Top e Flop Napoli

Top dei Top per la guida del Napoli affidata da questa stagione a Carlo Ancelotti certamente il miglior uomo, non in campo ma capace di rigenerare e dare nuovo splendore alle pedine fondamentali dei partenopei come Mertens, Insigne, Milik, Callejon e i nuovi innesti come Verdi. Flop tra i pali con la nuova coppia Ospina – Karnezis vera grande incognita del nuovo Napoli a guida Carletto Ancelotti

Top e Flop delle milanesi

Acquisti importanti anche per le compagini di Milano che sono state tra le più attive nel calciomercato dell’ultima sessione estiva. All’Inter tanti gli arrivi di spessore, tra cui, De Vrij, Keita, Politano, Nainggolan, Joao Mario ma Vrsaljko ma nessuno ha ancora rappresentato un grandissimo acquisto capace di spostare gli equilibri a favore dei nerazzurri. Flop invece per Lautaro Martinez ma senza colpe: Spalletti lo tiene come vice Icardi e al talentuoso attaccante argentino sono concessi solo pochi spicchi di match e non sempre. Il Top player sponda rossonera è senza dubbio il Pipita Gonzalo Higuain, grazie al suo arrivo a Milano, il Milan ha raggiunto le posizioni bramate negli ultimi anni, suoi i goal, sua la grinta e sua la differenza che alza nettamente il livello di una squadra altrimenti mediocre. Dalla parte dei flop, invece, l’acquisto di Caldara a quota 0 minuti in 3 mesi. Il futuro leader della difesa della nazionale italiana dopo il primo passaggio in bianconero e poi al Milan ma fermo dopo la sfortunata e grave lesione al tendine d’Achille.

Top e Flop delle romane

Kluivert e Nzonzi senza alte pretese sono tra i Top acquisti della Roma per i primi 3 mesi della stagione. Grande delusione invece per Pastore che dopo un avvio a suon di goal (di tacco) e di ottime prestazioni è andato via via eclissandosi tra infortuni e brutte prestazioni lasciando quasi definitivamente il posto ad un ispirato e ritrovato Pellegrini. L’arrivo di Acerbi per la Lazio invece ha consolidato la difesa in un mercato in entrata non proprio esaltante ma che aveva bisogno di un colpo del genere dopo la partenza di De Vrij. Flop invece per tutti gli acquisti come Proto o Berisha che faticano a trovare posto tra le idee di Inzaghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *