Calciomercato Inter, no alle condizioni del Barcellona su Rafinha

Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, la squadra continua a crescere piano piano, partita dopo partita, secondo molti è stata finalmente raggiunta la giusta quadratura e dopo avere ingranato, la squadra può permettersi di godere del momento. In campionato ed in Europa le cose procedono verso la giusta direzione, nonostante tutto non si può tralasciare un dettaglio tanto importante come la mancanza di un centrocampista di qualità che potrebbe chiudere il cerchio nel migliore dei modi.

Niente Modric, ma i tifosi hanno ancora un pizzico di speranza, vogliono riprendere Rafinha nel team, è un grande desiderio che purtroppo stando a quanto detto, non avverrà nemmeno per il prossimo gennaio, almeno non alle condizioni che sono state imposte dal Barcellona.

Calciomercato Inter, Rafinha più trequartista che centrocampista

Calciomercato Inter, la scorsa estate Piero Ausilio insieme a Spalletti decise di puntare su Rafinha ma il Barça chiedeva circa 38 milioni, nonostante il rifiuto ed il trascorrere dei mesi, tra le due squadre non ci sono stati altri contatti quindi è lecito pensare che da parte del Barcellona non ci sia alcuna intenzione di trovare punti di incontro per chiudere il contratto. Nè durante l’estate, nè dopo si è parlato di formule come il prestito in nerazzurro o altro per il passaggio del calciatore che sarebbe orgoglioso e felice avendo voglia di tornare a Milano.

Tra l’altro al Barça ha totalizzato 109 minuti di gioco, possiamo dire di non averlo mai visto giocare ed inoltre il rapporto con Valverde è inesistente, ridotto davvero ai minimi storici; sappiamo per certo che Rafinha non vuol più rimanere in squadra e che a gennaio farà di tutto per andar via. Nonostante questo non ci sono stati nè segnali nè accordi con l’Inter probabilmente per due motivi. Da una parte si pensa sia perchè la scadenza del calciatore con la squadra è fissata per giugno 2020, il Barcellona non vuole concedere prestiti (tranne che con obbligo di riscatto), mentre l’Inter per gennaio non ha previsto investimenti da 35/40 milioni e quindi per ragioni finanziarie sarebbe proprio infattibile. Mentre il secondo è un motivo di carattere tecnico ovvero che nonostante Spalletti adori Rafinha, lo vede più come trequartista non come centrocampista a due, quindi probabilmente tra i suoi desideri c’è più un Nainggolan che però è eccessivamente costoso. Non è escluso che le cose possano cambiare, al momento in realtà sembra essere abbastanza impensabile, se tutto fosse tra le mani del giocatore l’accordo sarebbe già chiuso da tempo, ma sul mercato le cose sono molto più difficili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *