Serie A infortunio Schick, squadra in allarme

Serie A

Serie A col botto per la Roma che si ritrova a dover affrontare un grosso problema inatteso, Schick durante la sosta per le Nazionali ha il suo primo infortunio all’inguine in casa Roma che lo costringe ad uno stop che al momento non ha un termine stabilito. L’infortunio è stato riscontrato durante un allenamento con la Repubblica Ceca e lo ha costretto alla rinuncia al partita a Rostov Arena, tra la sua Nazionale e la Russia. La Repubblica Ceca in quest’occasione ha confermato la sua assenza aggiungendo (un pò forse per rassicurare i tifosi): “Dovremo fare qualche cambiamento rispetto alla partita contro l’Ucraina. In particolare, non credo di poter contare su Schick. Ha avuto un problema all’inguine in allenamento e probabilmente non potrò schierarlo contro la Russia”.

Il suo esordio è stato quindi con il botto, probabilmente però non come lui avrebbe voluto e sperato, per niente bene come primo passo dato che la Repubblica Ceca, ha già perso 2-1 in casa contro l’Ucraina. Anche se piccolissima, il giocatore è riuscito comunque ad avere una bella soddisfazione segnando un bellissimo gol che ha permesso il vantaggio prima che avvenisse la sostituzione a solo 7 minuti dalla fine. Adesso le sue condizioni non sembrano essere critiche, lo staff medico lo ha più volte visitato e valutandone le condizioni fisiche ha potuto rassicurare la squadra, i tifosi ed il mister mettendo in conto la possibilità che si tratti solo di un affaticamento.

Serie A, contratti articolati, spese folli e pentimenti?

Serie A, sembra doveroso ricordare che Schick sia da poco entrato nella Roma, fortemente voluto dai dirigenti, è stato rincorso per parecchio tempo per poi firmare un contratto molto articolato. Alla fine però la Roma ha potuto ufficializzarne l’acquisto per ben 42 milioni: 5 per il prestito, 9 per l’obbligo di riscatto (che scatta dopo qualche presenza), poi 8 milioni di bonus da maturare nei mesi e come se non bastassero altri 20 milioni che andranno alla Sampdoria entro il 2020.

Qualora il calciatore dovesse essere ceduto alla Sampdoria infatti spetterà la metà della cifra, in caso contrario  quindi se dovesse decidere di rimanere in squadra fino alla fine, a Genova andranno 20 milioni. Il suo contratto è valido fino al 2020 e dopo averlo firmato Schick, ha tenuto particolarmente ad annunciare: “Per me la Roma è una bella squadra, importante, che riscuote molte simpatie. Apprezzo l’allenatore e il suo sistema di gioco e ritengo che questa sia la scelta ideale per me”, aggiunge poi: “Sono un numero 9, ma posso giocare anche esterno”. Ma la Roma dopo gli ultimi eventi si sarà pentita dell’acquisto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *