Pioli: “Normalizzatore? spero che a fine stagione possiate dire che sono un potenziatore”

FOTO LAROMA24

 

Pioli: “E’ una grande gioia sedermi su questa panchina, sono molto felice. Ho tante responsabilità e sono molto motivato. Credo che Candreva sia un ottimo giocatore e un grande professionista. Darà il massimo per questa causa, ci conto, credo che possa fare anche meglio. Lo stimolo per fare anche di più, mi aspetto tanto. Dobbiamo ragionare da squadra, vivere per il bene della squadra, sono convinto di avere un gruppo con dei valori. Dovremo giocare con tanta passione e con il cuore in mano. Abbiamo un mese importantissimo, avremo 8 partite in un mese, avremo bisogno di tutti, farò in modo che tutti siano pronti. Soprattutto vorrei che tutti avessero l’atteggiamento giusto. Serve avere una mentalità vincente, la squadra ha i valori per giocare in modo concreto e positivo. L’obiettivo è che giochino con passione e voglia di scendere in campo per mettere sotto gli avversari. Così diventeremo una squadra forte. Sarei contento se ottenessimo la Champions. L’anno scorso l’Inter era prima e la Juve staccata, sappiamo poi com’ è finita. Non vendo facili illusioni. Non sarà facile, ma c’è tempo per farcela. Non esiste un sistema di calcio vincente, si parla semmai di atteggiamento e interpretazioni. E credo che sia sbagliato cambiare troppo. L’aspetto fisico? Stiamo valutando se c’è qualche carenza, è troppo presto adesso per dirlo. E’ chiaro che ci si allena in base alla partita, io prediligo un calcio intenso e aggressivo. Ho chiesto grande compattezza, supporto, unione. Sento la proprietà molto vicina e positiva. Il cammino non sarà semplice, dobbiamo lavorare duramente. Il futuro passerà dal lavoro quotidiano”. La proprietà alla fine ha virato su un ‘normalizzatore’. “Il dizionario dice che è colui che riporta alla normalità. L’Inter vuole qualcosa in più della normalità. Spero che a fine stagione possiate dire che sono un potenziatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *